Home » Documentazione » Notizie » lettura Notizie

Notizie

Gestione dell'emergenza epidemiologica da CORONAVIRUS - Covid19 - TUTTE LE INFORMAZIONI

coronaviruslogo
ven 03 apr, 2020

Ordinanza sindacale n°15 del 02.04.2020 "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid19- Proroga efficacia di precedenti ordinanze sindacali fino al 13 aprile 2020"

-

D.P.C.M. 1 aprile 2020 - l'efficacia delle disposizioni dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8, 9, 11 e 22 marzo 2020, nonchè quelle previste dall'ordinanza del Ministro delle salute del 20 marzo 2020 e dell'ordinanza del 28 marzo 2020 adottata dal Ministro della salute di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, ancora efficaci alla data del 3 aprile 2020, è prorogata fino al 13 aprile 2020

 -

 

MODULO DI AUTODICHIARAZIONE (editabile - agg.26 marzo 2020)PER COLORO I QUALI DEVONO EFFETTUARE SPOSTAMENTI

-

CIRCOLARE DEL MINISTERO DELL'INTERNO - DPCM 22.03.2020

-

ELENCO AZIENDE ED ESERCENTI DISPONIBILI PER LE CONSEGNE A DOMICILIO (aggiornato al 3 aprile ore 11.00)

-

D.P.C.M. 22.03.2020 "Ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 da applicarsi sull'intero territorio nazionale"

ALLEGATO al DPCM 22.03.2020

-

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PUGLIA RG 188 del 19.03.2020 "Misure per il contrasto e il contenimento sul territorio regionale del diffondersi del virus COVID-19 ai sensi dell’art.32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica. Disposizioni in materia di Trasporto Pubblico Locale ferroviario.

-

ORDINANZA SINDACALE n°13 DEL 19 MARZO 2020 "ULTERIORI MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DA COVID19"

con Ordinanza odierna il Sindaco Francesco Zaccaria dispone fino al 3 aprile incluso:
-la chiusura al pubblico degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti all’interno delle stazioni di rifornimento carburante della rete stradale, con espressa esclusione della rete stradale di competenza statale;
-la sospensione di tutte le tipologie di gioco lecito, che comportano la permanenza di avventori all’interno delle tabaccherie o altri locali autorizzati ad essere aperti, a titolo esemplificativo e non esaustivo, ad esempio apparecchi meccanici e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici da intrattenimento, new slot, videolottery, slot machine, nonché i giochi che prevedono puntate accompagnati dalla visione dell’evento, anche in forma virtuale;
-la conseguente disattivazione di monitor e schermi televisivi al fine di evirare la permanenza degli avventori all’interno degli immobili motivata esclusivamente dall’attività di scommessa;
-la chiusura dei distributori automatici h24 che distribuiscono alimenti e bevande confezionate su tutto il territorio comunale;
-la sospensione delle attività di distribuzione automatica di acqua

-

DECRETO LEGGE 17 marzo 2020 n°18 "Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19"

-

ORDINANZA SINDACALE n°12 DEL 15 MARZO 2020 "MISURE PER IL CONTRASTO ED IL CONTENIMENTO SUL TERRITORIO COMUNALE DEL DIFFONDERSI DEL VIRUS COVID-19 AI SENSI DELL'ARTICOLO 32 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITA' PUBBLICA

Con Ordinanza sindacale 12/2020 è fatto obbligo all’impresa affidataria del servizio di trasporto pubblico locale urbano del Comune di Fasano di svolgere interventi straordinari di sanificazione ciclica dei mezzi da compiersi ogni due settimane con prodotti a base di cloro o altro idoneo disinfettante, nonchè di svolgere interventi giornalieri di pulizia e sanificazione di tutte le superfici interne dei mezzi maggiormente a contatto con i viaggiatori con prodotti a base di cloro o altro idoneo disinfettante.

A partire da lunedì 16 marzo 2020 e fino a tutto il 3 aprile 2020 si dispone la riduzione dei servizi ordinari garantendo, comunque, le corse a maggiore frequenza e negli orari cosiddetti “di punta” e, nello specifico:

per Pezze di Greco, Speziale, Montalbano, Pozzo Faceto, Torre Canne e Torre Spaccata, sono garantite le corse F1, F5, F8, F12/2, F14 e F17 - per Savelletri sono garantite le corse F21, F24, F26 e F28 - per Selva, Laureto, Cocolicchio sono garantite le corse F31, F33, F34, F36, F41, F44 e F47 - per la zona industriale nord sono garantite le corse ZIN 1 e ZIN 3.

I servizi di TPL da e per la stazione ferroviaria saranno calibrati in relazione ai soli treni che fermeranno a Fasano a seguito della riduzione operata dalla RFI

-

Sabato 14 marzo è stato sottoscritto il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”. Il Protocollo è stato sottoscritto su invito del Presidente del Consiglio dei ministri, del Ministro dell’economia, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro della salute, che hanno promosso l’incontro tra le parti sociali, in attuazione della misura, contenuta all’articolo 1, comma primo, numero 9), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020, che - in relazione alle attività professionali e alle attività produttive - raccomanda intese tra organizzazioni datoriali e sindacali. Il Governo favorisce, per quanto di sua competenza, la piena attuazione del Protocollo. Il documento, tenuto conto di quanto emanato dal Ministero della Salute, contiene linee guida condivise tra le Parti per agevolare le imprese nell’adozione di protocolli di sicurezza anti-contagio, ovverosia Protocollo di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro. La prosecuzione delle attività produttive può infatti avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.

-

ORDINANZA SINDACALE 11/2020 - MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DA COVID19 - PARCHI, GIARDINI E AREE VERDI COMUNALI

-

ORDINANZA SINDACALE 10/2020. EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID19. ULTERIORI MISURE DI CONTENIMENTO E CHIUSURA AL PUBBLICO DI TUTTI GLI UFFICI COMUNALI.A partire da venerdì 13 marzo e fino a tutto il 3 aprile 2020, con la sola eccezione dell’Ufficio Protocollo, aperto per eventuali emergenze dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 11.00 con osservanza di tutte le prescrizioni previste, tutti gli uffici comunali resteranno CHIUSI AL PUBBLICO.

Gli uffici Demografici, ivi compresi i cimiteri – Urp, come già gli altri uffici comunali possono essere contattati esclusivamente a mezzo email.

I Servizi essenziali del Comune saranno assicurati:

  • Stato Civile (raccoglimento delle registrazioni delle nascite e dei decessi) – reperibilità ai numeri 080 4394 252 - 253
  • Cimiteriali – numero dedicato
  • Protezione civile  - 080 4394 314
  • Assistenza domiciliare (dedicata alle persone non autosufficienti che vivono sole) - 080 4394315 e  aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.30

-

E' ATTIVO LO 0804394315 - NUMERO PER L'ASSISTENZA DOMICILIARE
Si invitano tutti coloro i quali hanno bisogno di assistenza domiciliare (acquisto medicinali, beni di prima necessità ecc.) a contattare lo 0804394315 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.30. Agli interessati saranno richieste alcune informazioni per meglio comprenderne la condizione di necessità.

SI INFORMA CHE E' POSSIBILE RECARSI IN FARMACIA E NEI SUPERMERCATI, DOVE E' GIA' ATTIVA LA SELEZIONE DEGLI INGRESSI

 

ORDINANZA SINDACALE 8/2020 - EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID19. MISURE DI CONTENIMENTO E CHIUSURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI Gli uffici comunali, eccezion fatta per il Protocollo - Demografici - Urp, resteranno chiusi al pubblico fino a tutto il 20 marzo 2020 e possono essere contattati esclusivamente a mezzo email o telefonico (elenco disponibile in allegato). Si provvederà, laddove sia assolutamente necessario, a concordare un appuntamento.

10REGOLE

La Regione Puglia ha attivato un MODULO DI AUTOSEGNALAZIONE ONLINE per rendere più agevole il censimento dei cittadini provenienti dalle regioni nelle quali ci sono stati casi di Coronavirus
 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A seguito alla dichiarazione di emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale del focolaio da nuovo coronavirus COVID-19 (Public Health Emergency of International Concern – PHEIC) del 30 gennaio 2020 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il Consiglio dei Ministri ha deliberato, in data 31 gennaio 2020, lo stato di emergenza nazionale, per la durata di mesi sei, in conseguenza del rischio sanitario connesso all'infezione ed è stato attivato il Comitato Operativo presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e individuato il Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile quale Commissario straordinario cui è stato affidato il coordinamento degli interventi urgenti necessari a fronteggiare l’emergenza sul territorio nazionale.

Le principali azioni sono volte al soccorso e all’assistenza della popolazione eventualmente interessata dal contagio, al potenziamento dei controlli nelle aree aeroportuali e portuali, in continuità con le misure urgenti già adottate dal Ministero della salute, al rientro in Italia dei cittadini che si trovano nei Paesi a rischio e al rimpatrio dei cittadini stranieri nei Paesi di origine esposti al rischio. Con l’evoluzione epidemiologica del COVID-19 e dell’incremento dei casi in alcune località della Regione Lombardia e della Regione Veneto, il Governo ha inteso adottare inoltre una serie di misure urgenti per evitare la diffusione del COVID-19 contenute nel Decreto Legge n. 6 del 23 febbraio 2020 e del DPCM di attuazione come pubblicati in GU n. 45 del 23/02/2020 (in allegato).
Si tratta di DISPOSIZIONI CHE RIGUARDANO ESCLUSIVAMENTE I COMUNI O LE AREE NEI QUALI RISULTA POSITIVO ALMENO UN CASO INTERESSATO DAL CONTAGIO non riconducibile ad una fonte di trasmissione proveniente da un’area già interessata dal contagio e quindi finalizzate al contenimento e gestione adeguata e proporzionata all’evolversi di già detta situazione epidemiologica.

Si forniscono di seguito i canali di informazione corretta alla popolazione:

MINISTERO DELLA SALUTE
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/homeNuovoCoronavirus.jsp


ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/


ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’ OMS
https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019


Si invita ad attenersi alle indicazioni che provengono dalle Autorità competenti a livello nazionale

 

Allegato: DPCM_9_marzo_2020.pdf (169 kb) File con estensione pdf
Allegato: Min_Interno_posso_muovermi.pdf (325 kb) File con estensione pdf
Allegato: DPCM 11 marzo 2020.pdf (331 kb) File con estensione pdf
Condividi