Home » L'Amministrazione » Censimento 2011

Censimento 2011

censimentoL’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) svolgerà nel mese di ottobre 2011 il 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni.
Il Censimento, effettuato ogni dieci anni su tutto il territorio nazionale, rappresenta un’importante rilevazione che permetterà di conoscere la struttura demografica e sociale dell’Italia e dei suoi territori, di acquisire informazioni utili a comprendere meglio la realtà in cui viviamo e ad assumere scelte più consapevoli da parte delle Istituzioni, delle imprese e dei singoli cittadini.

Le famiglie, tramite Poste Italiane, stanno ricevendo il questionario intestato per il 15°Censimento della popolazione e delle abitazioni.

I questionari devono essere compilati alla data del 9 ottobre 2011.

E' possibile la compilazione online collegandosi dal 10 ottobre al sito: http://censimentopopolazione.istat.itIl questionario compilato a mano, invece, potrà essere consegnto, dopo il 10 ottobre 2011 a:

  • un qualsiasi Ufficio postale del Comune di Fasano (il questionario non può essere spedito in quanto occorre la ricevuta di consegna all’Ufficio postale);
  • presso il Centro Comunale di Raccolta in Fasano, Via del Balì (presso aula conferenze della Biblioteca comunale);
  • al rilevatore comunale, previo appuntamento telefonico allo 080/4394158.

Le informazioni si potranno richiedere al numero verde gratuito 800.069.701 che sarà operativo, come indicato nei questionari, dal 1° ottobre 2011 (ore 9.00 – 19.00 con ampliamento orario dalle ore 8.00 alle ore 22.00 nel periodo: 9 ottobre 2011 – 19 novembre 2011).La restituzione dovrà avvenire entro il 20 novembre 2011.

Le famiglie che non hanno ricevuto il questionario per posta lo riceveranno tramite i rilevatori a partire dal 21 novembre o contattando il Centro Comunale di Raccolta (080/4394158).

AVVISO PUBBLICO

Bando selezione rilevatoriComunicato stampaNomina rilevatori e coordinatori

AVVISO PUBBLICO 01.12.2011

AVVISO PUBBLICO 04.01.2012

Comunicato stampa del 24.01.2012


Condividi