Home » Lo Sportello dei Servizi » Finestra del contribuente » IMU - responsabile dott.ssa Marisa RUGGIERO

IMU - responsabile dott.ssa Marisa RUGGIERO

IMU - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

L'IMU è l'Imposta Municipale Unica, o propria, istituita con Decreto Legge 201/2011 ed è stata oggetto di diverse revisioni normative nel corso del tempo.

Dal 2014 l'IMU è stata integrata nella IUC (Imposta unica comunale) istituita dalla Legge 27 dicembre 2013, n. 147, rimanendo fino al 2016 sostanzialmente invariata (Comma 703: "L'istituzione della IUC lascia salva la disciplina per l'applicazione dell'IMU.")

In seguito con la Legge di stabilità 2016 sono state apportate diverse modifiche nell'applicazione dell'IMU.

_____________________________________________________________________

ALIQUOTE ANNO 2019

TARIFFE VIGENTI ANNO 2019
Abitazione principale e relative pertinenze (solo categorie A/1, A/8 e A/9): 4,00 per mille

Immobili posseduti da soggetti AIRE:

4,60 per mille
Immobili non produttivi di reddito fondiario: 7,60 per mille
Immobili soggetti IRES: 7,60 per mille
Fabbricati di proprietà di imprese costruttrici: 7,60 per mille
Fabbricati categoria D: 7,60 per mille
Immobili locati: 7,60 per mille
Aliquota base per tutte le fattispecie diverse dalle precedenti: 10,60 per mille.

 

IMU SUI TERRENI AGRICOLI

Sono esenti i terreni ubicati nell’elenco dei Comuni, incluso il Comune di Fasano, contenuto nella circolare 9 del 1993. Sono inoltre esenti i terreni posseduti e

condotti da imprenditori agricoli indipendentemente da dove siano ubicati. Sono esenti i terreni a immutabile destinazione agrosilvo pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile. Per tutte le altre tipologie di terreni l’aliquota è quella base, pari al 10,6 per mille.

 

AGEVOLAZIONE IMU IMMOBILI IN COMODATO D’USO

È prevista una riduzione del 50% della base imponibile a fini Imu per gli immobili dati in comodato d’uso ai parenti in linea retta di primo grado che la utilizzino come abitazione principale. Sono esclusi dalla riduzione gli immobili classificati in A1, A8 e A9. Per accedere al beneficio della parziale riduzione del pagamento Imu, il contratto deve essere registrato, il comodante deve possedere un solo immobile in Italia e deve risiedere nel comune dove è localizzato l’immobile concesso in comodato. Il beneficio fiscale si applica anche nel caso in cui il comodante possieda un altro immobile non di lusso nello stesso comune che venga

da lui destinato ad abitazione principale.

La Legge di Bilancio 2019 ha esteso l’agevolazione Imu anche al coniuge del comodatario defunto, ma soltanto qualora siano presenti figli minori.

 

IMMOBILI LOCATI A CANONE CONCORDATO

Per espressa disposizione della legge di stabilità 2016, sin dalla prima rata si applica la riduzione del 25% dell’IMU. Entro il 16 giugno, il contribuente dovrà versare il 50% dell’imposta calcolata sulla base dell’aliquota IMU stabilita dal Comune per il 2015 e ridotta del 25%

_______________________________________________________________________

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2019

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2018

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2017

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2016

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2015

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2014

ALIQUOTE, REGOLAMENTO E DELIBERE - ANNO 2013

_________________________________________________
freccia Torna alla pagina Finestra del contribuente

 

Condividi