Voto assistito

Gli elettori fisicamente impediti possono esercitare il proprio diritto di voto con l’assistenza di un altro elettore della propria famiglia, o in mancanza, di un altro elettore scelto come accompagnatore, che può essere iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica, come stabilisce l’art. 55 del D.P.R. n.361/1957 modificato dalla Legge 5 febbraio 2003, n. 17.

Possono usufruire del voto assistito con accompagnatore in cabina i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità esercitano il diritto elettorale con l'aiuto di un elettore della propria famiglia o, in mancanza, di un altro elettore, che sia stato volontariamente scelto come  accompagnatore. Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un invalido.
Per evitare di doversi munire ad ogni consultazione elettorale dell’apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere all’ufficio elettorale del Comune l’annotazione permanente del diritto di voto assistito sulla propria tessera elettorale.

Come fare
Gli interessati potranno richiedere l’apposizione di detto timbro, presentando la seguente documentazione:

1. Richiesta debitamente compilata e firmata
2. Documento d’identità
3. Tessera elettorale rilasciata dal Comune di Fasano
4. Certificato medico attestante l’impossibilità ad esprimere il diritto di voto

 

Servizio di rilascio dei certificati medici

 

Istanza voto assistito

Condividi