Comune di Fasano (BR)

Presentata in conferenza stampa l'iniziativa "Italiani formidabili: a 40 anni dalla tragedia dell'Heleanna" che si terrà, con scansioni temporali diverse, dal 23 agosto al 19 settembre, a Fasano, Monopoli, Bari e Brindisi.

Guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Comune di Fasano - Il Comune
Ti trovi in: Home » Il Comune » Comunicati stampa » lettura Comunicati stampa
Suet
FasanosmartAdmin
stupendo
Fasano Jazz
You Tube
bandiera blù
4 vele legambiente 2016
bandiera verde
città olio
Protezione Civile
tradeco
..
03-08-2011
Presentata in conferenza stampa l'iniziativa "Italiani formidabili: a 40 anni dalla tragedia dell'Heleanna" che si terrà, con scansioni temporali diverse, dal 23 agosto al 19 settembre, a Fasano, Monopoli, Bari e Brindisi.
 

E’ stata presentata oggi in conferenza stampa, nella Sala di rappresentanza del Palazzo municipale di Fasano, l’iniziativa “Italiani formidabili: a 40 anni dalla tragedia dell’Heleanna” che vedrà coinvolte, con scansioni temporali diverse (23 agosto-19 settembre) le città di Fasano, Monopoli, Bari e Brindisi. Organizzate dall’associazione “Le Nove Muse”, su idea di Mimmo Migailo, le iniziative vedono il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari, dei Comuni di Fasano, Monopoli, Brindisi e della Rai; la collaborazione degli Archivi di Stato di Bari e di Brindisi; la partecipazione del Rotary Club Fasano.
In conferenza stampa sono intervenuti Vito Alò, direttore di produzione, che ha chiarito: «L’iniziativa nasce da un’idea di Mimmo Migailo che sposai subito interessando l’associazione di cui faccio parte, “Le Nove Muse”. Abbiamo cominciato la ricerca anche dei testimoni dell’epoca e degli stessi naufraghi che ora ci contattano e ci spingono ad organizzare al meglio l’iniziativa perché vogliono incontrare e ringraziare ancora una volta i soccorritori, i pescatori e militari che li aiutarono quel triste giorno. Il senso della vita, ci dicono, lo abbiamo compreso in quell’occasione»; Amalia Di Leo, presidente dell’associazione “Le Nove Muse” che ha affermato: «Il nostro sodalizio è piuttosto giovane, nato nel 2008 qui a Fasano con l’obiettivo di puntare l’attenzione all’organizzazione di eventi culturali che poggino anche su un piano più squisitamente sociale e, certamente, il focalizzare l’attenzione sulle persone che allora fecero il massimo per aiutare i poveri naufraghi testimonia ciò. Personalmente, mi sono occupata della segreteria di produzione e dell’ufficio stampa»; l’assessore alla Cultura del Comune di Monopoli, Rosanna Perricci, ha sottolineato che «il 28 agosto prossimo commemoreremo quegli eroici pescatori di Monopoli che misero in pericolo la loro vita per salvare coloro che scampavano all’incendio dell’Heleanna. Ma sarà anche l’occasione per rimarcare l’accoglienza dei monopolitani dell’epoca per la quale nel 1972 la nostra città ha ricevuto la Medaglia d’Argento al Merito Civile»; il sindaco di Fasano, Lello Di Bari, ha rimarcato che «ricordo ancora oggi la commozione provata quel giorno: ero un adolescente e con mio nonno raggiunsi il porto di Savelletri dove c’era un via-vai di gente, soprattutto pescatori che non si risparmiarono nel soccorrere i superstiti. Non esitarono a raggiungere con le loro barche, alcune davvero di piccole dimensioni, il largo delle nostre acque per salvare quei poveri naufraghi. Per questo, apprezzo l’iniziativa messa in campo da “Le Nove Muse” alla quale abbiamo dato il nostro convinto sostegno»; il direttore dell’Archivio di Stato di Bari, Eugenia Vantaggiato, ha spiegato «che il contributo dato dall’Archivio di Stato barese a questa iniziativa che rende omaggio ai superstiti ma, soprattutto, a chi si impegnò nei soccorsi, è stato soprattutto di tipo visivo. Abbiamo messo a disposizione il fondo Ficarelli, ossia proprio la raccolta di foto di Ficarelli che ritraggono la tragedia dell’Heleanna; il ruolo dell’Archivio di Stato è quello della conservazione della memoria e della storia del territorio e, dunque, abbiamo messo a disposizione foto che ricostruiscono quei momenti così tragici»; Mimmo Migailo, ideatore/autore dell’iniziativa ha sottolineato che «da due anni sto raccogliendo materiale per realizzare un documentario vero e proprio sulla tragedia dell’Heleanna e dato che i tempi cominciavano ad allungarsi ed il quarantennale si avvicinava, ho pensato di anticipare una parte di questo lavoro – foto e ritagli di giornali, oltre all’aver contattato i testimoni dell’epoca, tra soccorritori e superstiti -; è stato, poi, Vito Alò a recuperare ulteriore materiale dalle teche Rai, con servizi giornalistici che tutti potranno vedere nelle città coinvolte nell’iniziativa»; Oliviero Perrini, presidente del Rotary Club Fasano ha annunciato che «gli atti di generosità e coraggio dimostrati nella tragedia dell’Heleanna saranno da noi ricordati con il conferimento, il 23 agosto a Fasano, della massima onorificenza rotaryana, cioè il Paul Harris Fellow, alle marinerie della città di Fasano: è il nostro contributo a questi formidabili italiani di allora, nelle celebrazioni del nostro (ossia del Rotary Club) quarantennale di vita qui a Fasano che cade proprio quest’anno». Gustavo Delgado, il giornalista che farà da conduttore delle iniziative nelle quattro città coinvolte, ha affermato: «Plaudo con entusiasmo all’iniziativa dell’Associazione “Le Nove Muse” nel ricordo di un tragico evento che causò tante vittime ma che mise in luce il senso di solidarietà umana e civile della nostra gente. Quindi omaggio alle vittime e rinnovato riconoscimento a coloro che si prodigarono nei soccorsi. Testimonianza più eloquente quel titolo della stampa francese “Italiani formidabili”»; l’assessore al Turismo del Comune di Brindisi, Teodoro Titi, che ha sottolineato come «la gente di Brindisi, in questa come in altre occasioni legate a tragedie umane, ha dimostrato spirito di abnegazione e solidarietà concreta ai superstiti. Per questo, la nostra Amministrazione comunale ha ritenuto di sostenere con convinzione questa iniziativa nell’anno del quarantennale».

L'associazione "Le Nove Muse" ringrazia "Il Riscatto delle Cicale" che ha collaborato alla realizzazione della mostra documentaria sul piano della comunicazione e al design delle varie stampe in mostra, compresa la progettazione. In particolare, per quel che riguarda il logo "Italiani Formidabili" progettato da Roberto Notarangelo.



Programma / scheda descrittiva dell’Iniziativa

Giorno 03.08.2011 ore 11:00
Città di Fasano (Br)
Presso palazzo di città
Conferenza stampa per presentare Italiani formidabili, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni che promuovono l’iniziativa con il Dott. Gustavo DELGADO.

Giorno 23.08.2011 ore 18:00
Città di Fasano (Br)
c/o il Laboratorio Urbano del Comune di Fasano
Inaugurazione della Mostra Foto – documentaria sulla Tragedia Heleanna - Proiezione audiovisivo.
Presenta Gustavo DELGADO partecipano alte cariche Istituzionali Civili e Militari.
La serata sarà svolta in collaborazione con il Rotary Club. Nell’occasione il Presidente del Rotary di Fasano consegnerà al Sindaco di Fasano il Paul Harris Fellow la più alta onorificenza dei Rotariani, per le azioni che i soccorritori della marineria di Savelletri ed i cittadini prestarono ai naufraghi.
Saranno presenti soccorritori tra cui il marinaio della Laurenzia che trasse in salvo un greco di 52 anni.

Dal Giorno 24 agosto 2011 al giorno 26 agosto 2011
Città di Fasano
Chiostro ex Asilo Ciaia
Mostra foto- documentaria e proiezione audiovisivo
si effettueranno i seguenti orari:
- mattina dalle ore 09.30 alle ore 12.30;
- pomeriggio dalle ore 16:00 alle ore 20.00

Giorno 28 agosto 2011 ore 20:00
Città di Monopoli
Largo Castello Carlo V
Inizio ore 20:00 Cerimonia Commemorativa
Seguirà la seguente scaletta:
- Proiezione audiovisivo
- Intervento autorità Civili e Militari
- Incontro tra naufraghi e soccorritori sia Civili che Militari
- Deposizione corona presso lapide dei caduti Heleanna molo Margherita – facciata Castello
- Inaugurazione Mostra presso la sala delle Armi del Castello di Monopoli.
Presenta Dott. Gustavo DELGADO gIà giornalista Rai che all’epoca dei fatti fu cronista della vicenda.

Dal 29 agosto 2011 fino al 10 settembre 2011
Città di Monopoli (Ba)
Mostra Foto-documentaria sulla tragedia del traghetto Heleanna aperta.
Dal lunedì al Venerdì dalle 19:00 alle 21:00
Sabato e domenica dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 18:00 alle 21:00

Giorno 06.09.2011 ore 11:00
Città di Bari (Ba)
Presso Archivio di Stato
Conferenza stampa per presentare Italiani formidabili, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni che promuovono l’iniziativa con il Dott. Gustavo DELGADO.


Giorno 12 settembre 2011 ore 17:00
Città di Bari
Presso Archivio di Stato
Mostra foto documentaria sulla tragedia del traghetto Heleanna alla presenza delle alte Cariche Civili e Militari.

Mostra foto-documentaria aperta fino al 16 settembre 2011.
Orari dalle 8.30 alle 17.30

Giorno 19 settembre ore 18:00
Città di Brindisi
Presso palazzo Nervegna

Presentazione della Mostra - proiezione audiovisivo;
- Intervento autorità civili e militari;
- Incontro tra naufraghi e soccorritori sia civili che militari;
- Intervento del Dott. Gerardo Giocoli Nacci già vice Governatore Lion (all’epoca riconobbe il Lion d’Oro alla città di Brindisi).

Giorno 19 settembre ore 19:00
Brindisi
Luogo Porta Mesagne - Bastione di Carlo V -
- Inaugurazione Mostra foto – documentaria;
La resterà aperta fino al 09.10.2011 ed osserverà i seguenti giorni ed orari di apertura - dal martedì alla domenica dalle ore 17:00 alle ore 21:00 – lunedì chiuso -
È in fase di programmazione presentare la mostra in altre città Italiane nonché all’estero in quanto nella tragedia furono coinvolti cittadini Francesi, Inglesi, Tedeschi, Austriaci.

Storia e finalità
Il 28 agosto del 1971 al largo della costa Pugliese, a 15 miglia da Monopoli, all’altezza di Torre Canne su posizione 40°58’ Nord e 17°35’ Est accadde una delle tragedie spaventose che vide a bordo della nave- traghetto greca denominata HELEANNA scoppiare un incendio che causò morti, feriti e dispersi.
A bordo del traghetto non ci fu nessuna organizzazione, i salvagenti erano insufficienti le scialuppe ugualmente. Il Comandante riuscì a salvarsi con la moglie ed a scappare con una delle scialuppe; presto però fu identificato al porto di Brindisi, ed arrestato dalle autorità Italiane. L’ordine di cattura fu emesso dalla Procura della Repubblica di Brindisi.

All’epoca i pescatori di Monopoli insieme alla marineria di Savelletri di Fasano avvistarono del fumo e si diressero verso quel segnale. Si ritrovarono di fronte ad una scena raccapricciante.
Anche la Città di Brindisi si mobilitò per prestare i soccorsi con un ingente numero di ambulanze allestendo anche una unità mobile al Di Summa. Il centro di questo imponente macchina è stato l’ufficio del Comandante della Capitaneria di Porto Col. Onorio Carlesimo.

Risultarono 24 morti, 16 dispersi, 1089 superstiti 271 feriti di cui 60 gravi.

Straordinario Fu il lavoro delle Prefetture di Bari e Brindisi che prontamente aggiornavano i Ministeri competenti trasmettevano e ricevevano atti non mancavano i ringraziamenti provenienti da ogni parte d’Europa.

A seguito dei soccorsi prestati alla città di Bari e Monopoli fu riconosciuta la Medaglia d’argento al Merito civile, proposte al Presidente della Repubblica Saragat, concesse dall’allora Presidente della Repubblica Leone.

Furono coinvolti cittadini Greci, Italiani, Francesi, Inglesi, Tedeschi, Austriaci, molti furono i riconoscimenti pervenuti ai soccorritori da parte delle alte cariche del governo tedesco ed austriaco ai nostri cittadini sia Civili che Militari che prestarono soccorso.

Il primo s.o.s. fu lanciato alle ore 6.45 dalla motonave “Afrodite” e fu percepito dal centro – radio di Torre a Mare dall’operatore Pietro De Venuto alle ore 7.00 l”m/n Ausonia conferma la posizione della nave in difficoltà e di alcuni passeggeri che si tuffano in acqua. Altri natanti si apprestano ad apportare il loro contributo di soccorso quale la nave slava Sloboda.
Da Monopoli si apprestarono i pescherecci “Angela Danese” e “Giuseppe Danese” con M/p Vittoria e Nave Maura.
Da Savelletri partì la motobarca “Laurenzia” il peschereccio “Storione” e la motobarca “Anna”.

Per il soccorso e le ricerche in mare dei naufraghi, intervennero le Capitanerie di Porto di Bari di Brindisi e di Monopoli, un hovercraft della Marina Militare inoltre vi partecipò la Motocannoniera "Freccia” il Cacciatorpediniere “Fante”, la Corvetta “Albatros”, la Corvetta “Bombarda” e la Fregata “Fasan” tutte della Marina Militare, vi parteciparono gli elicotteri della III Legione Aerea un HU-16 del distaccamento di Grottaglie del 15 stormo e gli elicotteri della Guardia di Finanza, a terra ci furono invece aiuti ai naufraghi già su terra ferma da parte della Polstrada, dai Carabinieri e dalla Caserma Pinerolo, dalla Croce Rossa Italiana; giunsero aiuti a Monopoli dal deposito Carburanti.
Non mancò il contributo da parte dei Vigili del Fuoco.

Tutte le operazioni si svolsero prontamente senza risparmio di energia e con abnegazione da parte di tutti gli uomini e reparti, a cui furono riconosciuti attestati di benemerenza al merito, della Difesa.
Altri riconoscimenti giunsero a pescatori della Marineria di Savelletri e Monopoli da parte del Ministero della Marina Mercantile concedendo il famoso premio “Avanti Tutta”.
Le vicende furono seguite dall’allora Sottosegretario alla Difesa On. Lattanzio
Riteniamo che è doveroso da parte nostra e dalle amministrazioni che promuovono l’iniziativa ringraziare ancora una volta gli uomini della Difesa e del Ministero dell’Interno e le Prefetture nonché i Pescatori delle due marinerie citate, mettendone in evidenza l’umanità e la loro professionalità che li rende “Italiani Formidabili” da cui prenderà il nome il nostro evento.

Per la realizzazione di questa cerimonia un ruolo fondamentale hanno gli Archivi di Stato di Bari e di Brindisi nonché le Teche Rai dove sono stati ritrovati rispettivamente documenti in merito alla tragedia catalogati in maniera chiara e cronologica e servizi televisivi importanti per cui abbiamo potuto ricostruire l’episodio svoltosi nella Regione Puglia che fu al centro delle attenzioni mediatiche di tutta Europa.

 


Comune di Fasano - Piazza I. Ciaia - 72015 Fasano (BR) - P.I. 00182990747 - C.F. 81001370741 -
Telefono +39.080.4394111 Fax +39.080.4394194 - PEC comunefasano@pec.rupar.puglia.it
Privacy - Note legali - Responsabile del procedimento di pubblicazione - Accessibilità - IBAN - Feed RSS
Il portale del Comune di Fasano è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Fasano (BR) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it