Home » Documentazione » Notizie » lettura Notizie

Notizie

Rigenerazione ex mercato ortofrutticolo, approvato in giunta il progetto di fattibilità da candidare al finanziamento ministeriale

senza muro
sab 29 mag, 2021

La rigenerazione dell’ex mercato ortofrutticolo diventerà realtà, dando finalmente nuova vita a una zona importante della città, a pochi passi dal centro. Ai cittadini sarà restituito un complesso completamente riqualificato, #senzamuro e al passo con i tempi, dopo anni di abbandono e di incuria.

Il progetto di fattibilità è stato approvato giunta e, dopo la presentazione durante il Consiglio comunale della prossima settimana, sarà inviato al ministero nell’ambito del finanziamento che prevede l’assegnazione ai Comuni di contribuiti per iniziative volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale.

 
Dopo il questionario ai cittadini dello scorse settimane fortemente voluto dall’amministrazione per coinvolgere tutta la comunità in un processo di progettazione partecipata, il programma di rigenerazione urbana è allo step successivo. 

L’amministrazione ha approvato il progetto da candidare al finanziamento ministeriale (per oltre 6 milioni di euro) e intanto saranno valutate le proposte dei cittadini che hanno aderito al sondaggio e tutti i consigli, i suggerimenti, le idee, le proposte saranno analizzate per valutare ogni ipotesi possibile di riqualificazione. 
 
«In questa fase di candidatura non ci è richiesto di elencare nel dettaglio le scelte di destinazioni di ogni singolo spazio – spiega il sindaco Francesco Zaccaria – per questo valuteremo attentamente le proposte dei cittadini e la fattibilità delle stesse condividendo le ipotesi con le associazioni di categoria e tutta la città. Ringrazio ancora una volta tutta la comunità che ha aderito con entusiasmo al processo di progettazione partecipata, un processo che non si è ancora concluso e che anzi prevederà il coinvolgimento di tutta Fasano anche nelle fasi successive per ripensare insieme un’area che appartiene a tutti e che Fasano merita di ritrovare più moderna, più funzionale e al passo con i tempi».
 
Tutti questionari compilati (1391 sono i cittadini che hanno risposto alle domande) potranno essere consultati sul sito del Comune.
 
Più della metà dei partecipanti (il 52.5%) ritiene fondamentale che vengano realizzate aree gioco per bambini; il 49.2% vorrebbe un’area per eventi pubblici e poi uno spazio culturale e polifunzionale (45.7%); segue la richiesta di luoghi di innovazione giovanile (33.7%), piccole attività commerciali (32.9%), attrezzature pubbliche per la mobilità sostenitibile (32.9%), più parcheggi pubblici, anche interrati (27.9%), attività di ristorazione (23.8%), un asilo nido (7.1%), una pista di pattinaggio (0.7%).
 
Emerge, insomma, la volontà di uno spazio pubblico verde a carattere polifunzionale attivo durante tutta la giornata. Particolare attenzione riveste la mobilità, dai parcheggi pubblici al potenziamento di quella sostenibile. E’ soprattutto evidente che la metà dei partecipanti al questionario esprime il bisogno di un’area “family friendly” che dia spazio alla cultura, all’innovazione e all’economia locale.
 
A rispondere alle domande sono stati quasi per metà (45%) cittadini con età compresa tra i 30 e i 50 anni. Ampia partecipazione anche dei più giovani tra i 20 e i 30 anni. Il bisogno di trasformare quell’area è ugualmente sentito sia dalle donne (in leggera prevalenza) che dagli uomini. 
 
Tra le richieste dei cittadini ci sono anche: aree per cani, skate-park, area mercato, cinema, uffici pubblici, laboratori per artigiani, aree per lo sport, aree per la musica, spazi per gli artisti, spazi fieristici, un mercato tipo la Boqueria di Barcellona fino a una funivia direttamente collegata alla Selva. 

«Obiettivo primario del progetto è la restituzione alla città dell’area mercatale rinnovata, moderna, senza il muro di cinta – spiega l’assessore all’Urbanistica, Gianluca Cisternino – Trasformare e restituire alla città una porzione di quartiere da decenni abbandonato».

 
Nella proposta approvata in giunta c’è la volontà di realizzare un parcheggio coperto parzialmente con 92 posti auto sistemati a raso lungo il perimetro del lotto e 78 posti auto ospitati in un nuovo parcheggio parzialmente interrato collocato lungo viale della Vittoria con accesso da via Pezzolla. 


IL PROGETTO DA CANDIDARE. Si è scelto di conservare e ristrutturare anche la copertura metallica esistente che diventerà il supporto per sistemi vegetanti con rampicanti che creeranno il nuovo giardino ombreggiato. Le due fasce laterali comprese tra pilastri metallici e podio ospiteranno i sistemi di risalita (rampe e scale) per collegare il giardino con le due piazze sopraelevate coperte che distribuiranno gli accessi agli edifici. All’interno dei due volumi esistenti troveranno spazio funzioni diverse: il piano rialzato ospiterà associazioni culturali, ambienti destinati alla promozione dell’artigianato e dell’enogastronomia locale. Un modulo di entrambi i corpi è destinato ai collegamenti verticali pubblici con scale e ascensori per raggiungere il piano seminterrato destinato a servizi, depositi e impianti tecnologici e il primo piano con le terrazze e ambienti per attività ricreative. 

Gli attuali 6.500 mq di asfalto e superfici impermeabili verranno sostituiti da superfici drenanti, con 4.300 mq di verde pubblico e 1.500 mq di aree attrezzate e arredo urbano. A questi si aggiungeranno 1.440 mq di “infrastrutture verdi” con la copertura della piazza centrale e le ombreggiature delle terrazze di primo piano. 

La futura pista ciclabile che collegherà piazza Ciaia con la stazione ferroviaria correndo lungo via Fascianello troverà nell’area oggetto di intervento il fulcro della mobilità sostenibile per il territorio di Fasano. La compresenza della nuova velostazione dotata di postazioni per bike sharing e monopattini, il noleggio di biciclette a pedalata assistita per la fruizione turistica del territorio a cui si aggiungerà un deposito e uno spazio per la manutenzione dei mezzi, integrato alla nuova dotazione di parcheggi prevista renderanno l’area un hub di interscambio a servizio sia del centro città, alleggerito nella richiesta di parcheggi, che per il collegamento con le attrattive costiere.

Condividi